mercoledì 26 agosto 2015

Andiamo a scoprire l'Eremo di Santa Caterina del Sasso



L'Eremo


Il Lago Maggiore dall'Eremo di Santa Caterina del Sasso

Ci sono luoghi talmente insoliti da avere un fascino particolare, non tanto per la bellezza, indiscussa, del luogo in sè, quanto piuttosto per la magia che li avvolge. 
Uno di questi luoghi, a mio avviso e' l'Eremo di Santa Caterina del Sasso  situato sulla sponda orientale del Lago Maggiore. Un Eremo è un luogo appartato e solitario dove si ritiravano coloro che intendevano dedicarsi ad una vita di penitenza, di preghiera e di contemplazione, Santa Caterina è un eremo davvero spettacolare. 

Eremo di Santa Caterina del Sasso 

L'Eremo di Santa Caterina del Sasso
L'Eremo di Santa caterina è un piccolo santuario edificato a metà strada tra il cielo ed il lago, aggrappato alle rocce della sponda, proprio questa sua posizione a strapiombo offre un panorama mozzafiato ed unico. L'eremo è nato, intorno al XII secolo d.c, per volontà di Alberto Besozzi che scampato ad un naufragio decise di ritirarsi in solitudine e preghiera proprio in questo luogo in cui costruì la cappella dedicata a Santa Caterina d'Egitto, ma la leggenda lo racconta in modo più pittoresco.

Alberto Besozzi era un ricco e avido commerciante milanese, di lui si diceva che avesse venduto l'anima al diavolo con lo scopo di accumulare richezze, ma il diavolo non accontentandosi dell'anima  rese le sue orecchie sorde ai suoni delle campane. Un giorno di ritorno da Angera Alberto fu colto da una tempesta che fece oscillare la sua imbarcazione fino a far cadere la cera posta dal diavolo nelle sue orecchie e per la prima volta potè udire il suone delle campane, si mise allora a pregare di tornare a casa sano e salvo. Come per miracolo la tempesta cessò e la barca si arenò su uno scoglio, che gli abitanti del luogo credevano abitato dal diavolo, Alberto promise a Dio di realizzare su quelle rocce un santuario e da quel giorno in quel luogo iniziò la sua vita lontana dal peccato, aiutando gli altri e costruendo la chiesa promessa. Quando morì la sua salma venne deposta nella cappella ed il luogo divenne meta di pellegrinaggio e devozione per l'uomo che aveva sconfitto il demonio.
Santa Caterina del Sasso
Il demonio per nulla contento, moltissimo tempo dopo fece precipitare un grosso masso staccato dalla montagna, proprio sopra alla cappella in cui si trova la salma del beato Albero, ma l'intervento divino la salvò fermando con un solo mattone il masso che non arrecò danno e rimase sospeso sopra alla chiesa per moltissimo tempo.

Come raggiungere l'eremo 

Essendo in questa posizione particolare l'eremo si può raggiungere dal lago, ai suoi piedi è presente un approdo, oppure, come abbiamo fatto noi, da terra. A monte dell'Eremo è presente un ampio parcheggio dal quale si arriva alla scalinata che conduce a destinazione offrendo anche scorci panoramici davvero affascinati. 
la scalinata che porta all'Eremo
Volendo arrivare dal lago è necessario consultare gli orari dei battelli di linea o privati che  offronoquesto servizio. C'è però da tener presente che il molo di attracco e il Santuario sono separati da 80 scalini.
L'approdo di Santa Caterina del Sasso
Una volta arrivati ci si trova in un luogo di pace, raccolto, piccolo in cui è estremamente gradevole restare anche solo seduti sotto al pergolato di glicine. Anche la Chiesa è piccola e molto curata, sul sito sono riportati gli orari delle funzioni religiose e la modalità di accoglienza di gruppi interessati info-orari.

Dettagli pratici

Santa Caterina del Sasso

L'Eremo di Santa Caterina del Sasso si trova in provincia di Varese nel territorio del comune di Leggiuno. Per chi arriva in auto è sufficiente seguire le indicazioni stradali per raggiungere il parcheggio, gratuito, corredato di area pic nic e parco giochi per i bambini, da cui parte la scalinata che conduce a Santa Caterina (non vi sono divieti per i camper). Dal parcheggio è anche possibile optare per la discesa, o in seguito per la salita, con l'ascensore al costo di 1€ a persona a tratta, nell'orario compreso tra le 9:30 e le 19:30.


Isola Bella Da Santa Caterina del Sasso
Rispetto a quando ci siamo stati noi ora è previsto il pagamento di un biglietto per accedere all'Eremo, in vigore dal 1 maggio 2019, per i dettagli vi rimando al sito info-orari

Questa gita è adatta tutti, in qualsiasi stagione dell'anno, inoltre il lago maggiore ha molte oppurtunità da offrire per chi volesse "sfruttare" la giornata o trascorrere un periodo di vacanza più lungo, qui si trova qualche interessante spunto.







6 commenti:

  1. Non lo conoscevo proprio ma sembra affascinante, mi hanno sempre colpito molto gli eremi e le loro storie, e la leggenda legata a questo eremo in particolare è davvero pazzesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace scoprire le leggende, conoscere la storia dei luoghi, scovare particolarità... È un modo in più per conoscere un luogo.

      Elimina
  2. Com'è bello scoprire leggende di luoghi che non conosco e vedere come viene applicata la fantasia! Per la sua posizione assomiglia alla chiesetta che si trova sul lago di Scanno, qui in Abruzzo, ma non ha lo stesso approdo via lago, che secondo me rende più bello il posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò informazioni su questa chiesa di cui parli, mi piace avere luoghi interessanti che mi stimolano a nuove partenze

      Elimina
  3. Non è troppo distante da casa e mi riprometto di visitarlo presto. Grazie per il post, specialmente per i link alle informazioni pratiche. Molto utili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo visiti ti fai sicuramente un bel regalo, è un luogo piccolo, ma carico di fascino

      Elimina

andiamo a... scoprire Il Trabucco

Cosa sono e dove sono i trabucchi. Siccome oggi piove e non ho voglia di stare qui immersa nel grigiore di questa giornata, ho deci...

post più popolari