martedì 23 agosto 2016

Andiamo a Chamois paese in quota


I panorami montani sono sempre affascinanti, in estate come in inverno e i paesi di montagna sono sempre così rilassanti, curati, graziosi....per una gita domenicale noi ne abbiamo scelto uno particolare, non lo si raggiunge in automobile, solo a piedi o in funivia il che rende tutto ancora più suggestivo.
Indovinato, siamo stati a Chamois in valle d'Aosta. www.infochamois.it
Per una come me che non ama affatto viaggiare appesa ad un filo, la funivia di Chamois è impegnativa, sale parecchio, quasi in verticale, peccato non essere capaci a godersi il panorama. (Il viaggio di A/R costa 4 € a persona, i gruppi sono da 20 persone ). Chamois
Una volta arrivati si sbarca sulla piazza principale del paese, dove c'è tutto, chiesetta, municipio, bar, alberghi forse in disuso e il crocevia per una serie di passeggiate, oltre alla seggiovia che consente di salire ancora un po' senza sforzo. Io non amo le funivie, figuriamoci la seggiovia, non se ne parla nemmeno. 
Chamois, percorsi
Ci siamo radunanti davanti al cartellone che illustra i possibili percorsi e abbiamo scelto come luogo del nostro pic nic il lago Lod a 35 min di cammino dalla piazza...e così è stato.
Assistiti da una bella giornata di sole siamo saliti fino alle sponde del lago, dove grazie anche alla seggiovia che fa tappa li, c'erano molte persone "spiaggiate" al sole o intente a grigliare.
lago LodIl lago di un bel colore verde smeraldo, abitato da pesci e rane, non è certo collocato in un deserto paesaggio montano, ci sono infatti intorno un paio di bar/ristoranti, i tavoli da pic nic in legno, la seggiovia che prosegue, non sembra di essere in alta montagna anche se siamo a quota  2020 m/slm.

lago LodI nostri bambini si sono divertiti scivolando lungho i prati che contornano il lago, a dimostrazione del fatto che ai ambini basta poco per stare bene, dopo aver consumato i nostri panini e aver preso un caffè al bar abbiamo pensato di scendere in paese dove un parco giochi con scivolo scavato nella terra e altre attrazioni, aveva suscitato l'interesse dei più piccoli. Purtroppo poco dopo il nostro arrivo una nuvola solitaria ci ha regalato un acquazzone che ci ha fatti scappare al riapro, tempo di raggiungere la piazza sfruttando i cornicioni delle case come riparo e il sole è riapparso.  Si sa che la montagna ama fare scherzetti ai suoi visitatori. Non ci siamo certo demoralizzati, abbiamo preso un gelato e poi con la mia "amica" funivia siamo scesi a valle per raggiungere un gruppo di amici che non sono riusciti a salire in mattinata.
Chamois Quindi concluderei dicendo che anche Chamois è un bel posto da vedere, una bella idea per una giornata tranquilla ..... e per chi odia la funivia più di me lo si può raggiungere con una passeggiata di un' ora circa partendo da La Magdeleine fraz Veuillen, potrebbe essere un'idea no?
Ah dimenticavo, si arriva uscendo dall'autostrada a Chatillon e dopo Antey Saint Andrè  saledo lungo la SR 46 sulla destra appaiono due cavi che vanno da terra al cielo......siete arrivati.

mercoledì 10 agosto 2016

Ferragosto, andiamo a fare un tuffo

Li Cossi Sardegna
Sono molti anni che vivo il ferragosto a casa, o meglio non in vacanza, da piccola lo trascorrevo in ferie con la mia famiglia in qualche campeggio in giro per l'Italia ed era sempre una giornata di gavettoni e di lunghe tavolate a cui assistevo senza partecipare veramente. 
Da grande apprezzo la tranquillità che questo periodo regala alla città che mi godo per tutta la settimana, seppur lavorando e poi il 15 si decide cosa fare, la gita, la grigliata, la giornata a zonzo senza programmi pressanti. 
Questo ferragosto 2016 è ancora in attesa di una sua dimensione, non ho ancora sentito amici o scelto luoghi, ma so dove mi piacerebbe essere ..... non è un desiderio impossibile, semplicemnete qualche sera fa in attesa di prendere sonno mi sono domandata dove avrei voluto essere e la risposta è affiorata magicamente dal cassetto dei ricordi belli ...... vorrei essere in una spiaggia Li Cossi in Sardegna. 
Sardegna
Non saprei spiegare perchè proprio in quella spiaggia, ne ho viste molte belle, spettacolari, seducenti, qui ci sono stata una volta nel mese di settembre del lontano 2001 ed una a giugno di qualche anno dopo, quindi non si tratta nemmeno di ricordi legati a questa festa in particolare.

Mi piacerebbe essere li e rimanerci fino al tramonto, perchè è bella, raccolta, riparata dal vento, con acque limpide sui toni del verde, con le rocce di quel caldo color oro, perchè ci arrivi solo camminando lungo un sentireo panoramico (non difficoltoso, ma non adatto a passeggini o sedie a rotelle) a metà tra la macchia mediterrranea e il  mare. 
Mi piace Lunedì ci andrei, ma non posso .... trovero' qualche altro luogo capace di alietare la giornata di festa.


Per chi avesse la possibilità di andare a fare un giro e magari un bagnetto, si trova al nord della Sardegna, lungo la Strada Provinciale 90 che unisce Castelsardo a Santa Teresa di Gallura, da qui si devia seguendo le indicazioni per Costa Paradiso e si scende, seguendo Via la Piana fino   al parcheggio sul mare (in cui lasciare l'auto) proprio li inizia il sentiero pedonale, saranno un 500 m a piedi in parte pianeggiante,  una parte in salita ed una scalinata finale. 
Buon FERRAGOSTO ...ovunque!

andiamo a... scoprire Il Trabucco

Cosa sono e dove sono i trabucchi. Siccome oggi piove e non ho voglia di stare qui immersa nel grigiore di questa giornata, ho deci...

post più popolari