martedì 24 luglio 2018

andiamo a Giocaosta

Che cosa sarà mai questo Giocaosta? 

domani andiamo a
E' una grande festa dei giochi, quelli antichi, quelli moderni, quelli in scatola e quelli artigianali, quelli di destrezza, quelli di fortuna, per la decima volta si svolgerà ad Aosta, nella centralissima e bellissima piazza Chanoux. 
Oltre ad essere una buona scusa per visitare la città è un simpatico modo per trascorrere delle giornate gradite a grandi e piccini, se siete in vacanza in Valle una scusa per abbandonare camminate e vette. 

domani andiamo aQuest'anno la manifestazione si svolgerà da Giovedì 9 a domenica 12 agosto, ma sono previste interessanti iniziative tra giugno e agosto qui sono tutte spiegate.
domani andiamo a
Noi siamo stati alla nona edizione e ci siamo divertiti un mondo, siamo passati dai rompicapo ai giochi in legno, dai giochi in scatola versione gigante, alla gara con le macchinine telecomandate fino alla tradizionale dama. 
domani andiamo aI giochi sono a disposizione degli avventori, si sceglie quello che si desidera provare e appena è disponibile si gioca, le postazioni sono talmente numerose che non ci si annoia ad aspettare, le persone si muovono tra un gioco e l'altro generando una democratica turnazione. 
L'accesso è libero e gratutio. 
domani andiamo aIn calendario ci sono anche  veri e propri tornei e workshop per tutti i gusti, per appassionati e per neofiti.  Il programma dettagliato delle attività è presente sul sito www.giocaosta.it. Il gioco che ho preferito è stato l'allegro chirurgo versione gigante (in una accesa sfida tra genitori), seguito dai rompicapo in legno, belle anche le postazioni di dama e scacchi, sotto il tendone faceva un po' caldo per iniziare una partita ad uno degli innumerevoli giochi in scatola presenti. Due famiglie e un cane, perchè l'evento si svolge perlopiù all'aperto, un pranzo al sacco e un gelato, quattro passi in "VIA", come dicono qui, (il corso pedonale che va dall'Arco di Augusto a Piazza Chanoux) e ci siamao regalati una giornata serena in famiglia ... come dice George Bernard Shaw "L’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare."






2 commenti:

  1. Bellissimo! Per quanto riguarda i giochi antichi lo scorso anno avevano fatto una bellissima iniziativa alla scuola dell’infanZia dei miei bimbi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi giochi che vengono da un tempo lontano sanno competere con quelli tecnologici in modo magico.

      Elimina

andiamo a ...al Lago d'Orta

Il Lago visto dal Santuario della madonna del Sasso Sfogliando alcune vecchie fotografie mi sono accorta di quante ne abbia con il...

post più popolari