venerdì 7 luglio 2017

Andiamo a scoprire la Riserva Naturale Foce dell'Isonzo

Isola della conaIeri al tg dicevano che  questo periodo di siccità ha determinato un minor inquinamento nel mar Adriatico perchè i fiumi che vi sfociano, essendo in secca, non portano al mare tutti i "residui" inquinanti raccolti nel viaggio, insomma non tutti i mali vengono per nuocere.

foce dell'IsonzoLa proposta di cui vorrei parlare oggi, riguarda proprio uno di questi fiumi ossia l'Isonzo, in corrispondenza del suo incontro con il mar Adriatico si è creato un particolare habitat, la fusione di terra e mare,  acqua dolce e salata. Per tutelare questa zona è nata la Riserva Naturale foce dell' isonzo qui vivono stabilmente o temporaneamente una nutrita quantità di animali, molti sono uccelli migratori, grazie alla creazione del parco, è possibile per tutti andare a curiosare in questo piccolo angolo di Italia.
Si trova in Friuli Venezi Giulia, nel comune di Staranzano in provincia di Gorizia, per raggiungerla basta seguire le indicazioni per Isola della Cona, un'isola appunto collegata alla terra ferma mediante una diga, in cui è situato il centro visite della riserva, ovvero la base da cui partire per l'esplorazione.

percorsi in laguna
Il biglietto d'ingresso ha un prezzo alla portata di tutti, 5 € intero, noi come famiglia abbiamo pagato 3.50 € a persona, si possono scegliere due percorsi,  un anello con un tempo di percorrenza a piedi di circa 1 ora  e uno più lungo con tempo di percorrenza di circa 3 ore.
La passeggiata è tutta pianeggiante, alla portata di tutti, bisogna tenere conto solo della presenza di alcune scalette, ponti e alcune barriere difficili da superare con un passeggino o una sedia a rotelle ( al centro visite sanno sicuramente rispondere ad ogni domanda in merito).
animali in laguna

Il sentiero è sempre ben segnato, impossibile perdersi, insomma si cammina in un ambiente insolito, con un silenzio a cui difficilmente siamo abituati.
arbusti in lagunaLungo il cammino si incontrano punti di osservazione, come l' Osservatorio della Marinetta, capanni da cui spiare e fotografare gli animali senza spaventarli o disturbarli, tabelloni informativi per chi vuole saperne di più, il museo dell'anatra, un punto di ristoro.
Se si è appassionati o conoscitori è anche possibile segnalare gli avvistamenti effettuati.

avvistamenti iisola della  ConaNoi abbiamo scelto di fare l'anello breve, siamo arrivati qui, su consiglio di un amica, in una giornata di vacanza in cui il cielo non prometteva sole e le previsioni erano pure un po' drammatiche, in realtà le nuvolette presenti ci hanno protetti dal caldo e per fortuna non abbiamo preso la pioggia. Il percorso più lungo forse è più gradevole fatto in bicicletta, per ridurre un po' i tempi di percorrenza e avere più tempo a disposizione per l'osservazione.

Hotel per insettiQuindi se volete trascorrere un po' di tempo in modo semplice, salutare e imparando qualcosa in modo divertente, scegliete un abbigliamento comodo, prendete un cappellino, del repellente per le zanzare, una bottiglia d'acqua e incamminatevi.
Noi abbiamo anche sfruttato i tavolini da pic nic davanti al centro visite e abbiamo pranzato all'ombra di grandi alberi prima di iniziare l'esplorazione......buon divertimento!!
  



   







Nessun commento:

Posta un commento

Andiamo a ... Cesenatico

Cesenatico non solo mare Il porto canale all'imbrunire Sono andata a Cesenatico lo scorso giugno per la prima volta, in 42 anni di...

post più popolari