Santuario di Oropa, domani andiamo a... prendere il fresco al Sacro Monte

innamoratidelbiellese
Santuario di Oropa 

Sacro Monte di Oropa

Tra i monti Tovo e Mucrone, in Piemonte, si trova un importante santuario dedicato alla Madonna Nera, il Santuario di Oropa.
Il Santuario di Oropa, insieme al Sacro Monte di Varallo è uno dei nove Sacri Monti della Lombardia e del Piemonte che insieme formano uno dei 55 siti Unesco presenti sul territorio italiano.
Il Sacro monte di Oropa è composto da una parte in cui sono presenti le cappelle che raccontano la storia della Vergine Maria mediante scene riprodotte con statue colorate. Vi sono poi cinque cappelle dedicate alla vita dei Santi e alle tradizioni del Santuario e per finire il vero e proprio Santuario con le due chiese, quella antica, in cui è presente il sacello della Madonna e quella Superiore, per i biellesi la chiesa nuova.


Basilica antica Oropa
Gennaio 2021 Oropa con la Neve

 La madonna di Oropa e le leggende 

Il Santuario di Oropa sorge intorno alla statua della Vergine Nera che secondo la leggenda fu scolpita da San Luca e  venne portata nella conca da Sant'Eusebio, nel IV secolo, che la nascose in una grotta al riparo dagli ariani. In realtà dagli studi effettuati sulla statua sembra realizzata in valle d'Aosta, da uno scultore ignoto, verso la fine del 1200. Il legame con la vicina Valle d'Aosta è sempre stato forte ancora oggi, ogni cinque anni,  dal paese di Fontainemore parte una processione che raggiunge Oropa. 


la statua della Madonna Nera
Madonna di Oropa (immagine  tratta da www.santuariodioropa.it)

Ci sono altre leggende legate alla Madonna Nera, oltre che miracoli a lei attribuiti, per esempio la piccola statua non presenta alcun segno di danneggiamento o di tarlatura, il suo piede che sporge dalla veste non risulta consumato e come succede per altre statue un tempo veniva accarezzato in segno di devozione inoltre sul volto di Maria e su quello di Gesù, in braccio a lei non si ferma mai la polvere. 
La mia leggenda preferita però riguarda la volontà della Madonna di non essere spostata dal luogo in cui si trova all'interno della Basilica Antica, si narra infatti che quando in passato ci provarono la statua divenne improvvisamente pesantissima. 

I biellesi e Oropa, escursioni, cibo e natura

Oropa fa parte del comune di Biella, si trova a 13 km dalla città e i biellesi sono molto legati al loro santuario e alla Madonna, un legame che arriva da lontano, la città durante la peste del 1600 fece un voto alla Madonna e venne risparmiata dal flagello, da allora annualmente nel mese di maggio si svolge un pellegrinaggio a piedi dalla città al Santuario. Mia nonna ha sempre raccontato con commozione che al termine della seconda guerra mondiale partecipò al pellegrinaggio ad Oropa moltissima gente, tutti quelli che in qualche modo erano in grado di affrontare la salita. Per lei era un appuntamento fisso, più volte all'anno, partiva da casa prima dell'alba per arrivare in tempo per la Messa, io, mia sorella e i miei cugini lo abbiamo fatto parecchie volte con lei, anche da bambini. Il pellegrinaggio ad Oropa non è una caratteristica esclusiva delle città di Biella, per moltissimi comuni del circondario esiste la data annuale della processione ad Oropa.  Da qualche anno è stato creato anche un cammino in quattro tappe da Santhià ad Oropa  Cammino di Oropa che io vorrei provare a percorrere in bicicletta. 

Per i biellesi Oropa è anche sport, svago, natura, sono molte le attività che si possono svolgere e sono talmente differenti tra loro da essere capaci di soddisfare tutte le esigenze, in tutte le stagioni. 


Dal Santuario partono diversi sentieri escursionistici, con differenti gradi di difficoltà, e per chi preferisce partire in quota c'è una funivia che unisce il Sacro Monte con il lago del Mucrone. Una volta arrivati al lago si può scegliere di proseguire a piedi oppure raggiungere la Capanna Renata sul Monte Camino tramite una cestovia (sulla quale io mi sono sempre rifiutata di salire). Questi impianti di risalita e la pista da fondo, che viene battuta dietro alla Basilica Superiore, consento di praticare lo sci alpino e di fondo. Da qualche anno accanto alla stazione di valle della funivia è stato anche aperto un  Parco Avventura , dove provare l'emozione di camminare tra le fronde degli alberi.

funivie Oropa
Parco avventura Oropa

Per chi è alla ricerca di attività più semplici ci sono altre proposte come il  Giardino Botanico sempre al centro di  iniziative per adulti e piccini, oppure la famosa passeggiata dei preti che dall'area del mercatano di prodotti tipici costeggia il torrente Oropa e il Santuario,  è inoltre facile trovare un prato su cui stendersi, fare quattro passi nei suggestivi porticati fermandosi per un caffè o lasciarsi incuriosire dalle mostre ospitate nelle stanze del Santuario, tra ex voto e cimeli della Famiglia Savoia, annoverata tra i devoti alla madonna Nera e finanziatori dei primi interventi di costruzione delle strutture destinate ai pellegrini.  

Per chi apprezza le gite gastronomiche Oropa ha rinomati ristoranti in cui mangiare, ce ne sono all'interno della struttura del santuario e anche nelle stradine che lo contornano conducendo alle vallate confinanti. Una delle specialità culinarie è la  polenta concia, una polenta cremosa e condita con formaggio locale, ottima per scaldare le fredde giornate di Oropa.


oropa provincia di biella
I portici di Oropa


Informazioni pratiche 


Per arrivare ad Oropa in automobile esiste un unica strada, una volta raggiunta Biella è impossibile sbagliare, la segnaletica è ovunque.  
Dalla stazione ferroviaria parte una linea autobus che arriva al Santuario per gli orari occorre consultare il sito Atap
Ad Oropa è possibile pernottare, i camperisti possono usufruire dell' area camper  situata vicino al parcheggio della funivia, altrimenti ci sono delle camere all'interno del Santuario, delle camere in strutture private situate in zona e anche spazi destinati ai giovani

Basilica superiore di Oropa
La cupola della Basilica Superiore



Commenti

  1. Conoscevo questo santuario solo di nome e non ne ero particolarmente incuriosita; ma adesso devo dire che non mi dispiacerebbe farci una gitarella, anche perchè tutto sommato non è molto lontano da casa mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teresa, in effetti come ho scritto nel post ha offerte per tutti i gusti dal turismo religioso a quello sportivo, non è difficile trovare qualcosa di interessante da fare ad Oropa

      Elimina
  2. Ma è stupendo! Poi essendo così circondato dalla neve sembra un posto magico. Purtroppo conosco poco questa regione, ma un giorno troverò il tempo per venirci e vedere questo meraviglioso santuario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se decidi di venire in Piemonte fammelo sapere, ci sono molte cose da scoprire nella nostra regione.

      Elimina
  3. Ciao carissima!

    Ho visitato in passato il sacro monte di Varallo e quando sarà possibile, mi riprometto di visitare anche questo Santuario. Grazie delle informazioni.

    Quanfo deciderò di andarci, ti avviso

    RispondiElimina
  4. Il santuario d'oropa è uno di quei posti a cui sono particolarmente affezionata in quanto ci andavo spesso da bambina. Ancora oggi lo trovo molto suggestivo, con tutte le leggende legate alla Madonna Nera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i biellesi sono molto devoti alla Madonna Nera di Oropa la si trova raffigurata anche in mote cappelle di strada

      Elimina
  5. Una delle mie prossime mete! Oropa non è distante da casa mia e il bergamasco è bellissimo quindi un bel weekend qui è proprio da organizzare! Io poi adoro i luoghi storici!

    RispondiElimina

Posta un commento

vuoi ricevere una mail se qualcuno risponde al tuo commento?