venerdì 26 giugno 2020

Cala Violina, cala Civette, le Rocchette, domani andiamo a . . . fare il bagno in Toscana


Cala Violina
Cala Violina al tramonto

La Toscana è la Toscana c'è poco da dire, entroterra e mare, patrimonio culturale e cibo, colline o città d'arte è impossibile sbagliare, infatti mio marito andrebbe sempre e per sempre in Toscana, ma avendo me come moglie si deve accontentare di girare come una trottola.
Questa volta l'ho accontentato, così siamo reduci da una settimana di vacanze in provincia di Grosseto. 
Rispetto alle altre volte in cui cercavamo soluzioni vista mare, quest'anno abbiamo optato per un casolare a Gavorrano casa conti di sotto, in collina, dal quale siamo scesi al mare (15 minuti di viaggio in auto) per destinazioni ben precise. 



la spiaggia Le Rocchette
Le rocchette

Le Rocchette 

Il primo giorno di mare lo abbiamo trascorso alle Rocchette, una grande baia sabbiosa, acqua limpida e poco profonda. 
La spiaggia la si raggiunge a piedi o al massimo in bicicletta, seguendo dei sentieri nella pineta. 
Lungo l'arenile si alternano tratti di spiaggia libera e tratti con stabilimenti balneari, alcuni dei quali legati alle strutture ricettive presenti nella zona che sono parecchie, ci sono alberghi, residence, campeggi, c'è anche un'area camper, nonostante ciò il luogo è tranquillo, la spiaggia è spazionsa. 


Come raggiungere le Rocchette

La spiagga de Le Rocchette si trova in comune di Castiglione della Pescaia, lungo la Strada Provinciale n 158 delle Colacchie (unisce Castiglione della Pescaia e Follonica) si incontra un bivio con le indicazioni, occorre quindi proseguire lungo la Strada Provinciale delle Rocchette. 
arrivando in spiaggia alle rocchette
Sentiero per la spiaggia
L'accesso alla spiaggia che abbiamo utilizzato noi si trova in corrispondenza all'area sosta camper Serignano, ma ci sono altri accessi lungo la strada che consento di raggiungere la spiaggia.






Cala Violina

Cala Violina
Cala Violina
Cala Violina è la spiaggia più famosa di questa parte di Toscana, si trova all'interno dell' Area Naurale le Bandite di Scarlino e come leggenda vuole deve il proprio nome ai racconti dei marinai che sbarcando di notte sulla spiaggia sentivano suonare dei violini senza capire la provenienza dal suono.
Era il suono che la  sabbia pregiata e fina emetteva quando veniva  calpestata. 
Questa baia la si raggiunge esclusivamente a piedi o in barca, nell'area protetta sono presenti molti sentieri amati dagli appassionati di bici, in effetti piacerebbe anche a me testarli. come abbiamo detto  è caratterizzata da una sottile sabbia chiara e dall'acqua particolarmente limpida. 
E' una spiaggia spartana e priva di confort, non ci sono stabilimenti balneari ed è circondata dalla pineta, noi sapendo che è molto amata abbiamo scelto di non trascorrervi l'intera giornata, siamo arrivati nel pomeriggio con  birra, Coca Cola,  pecorino e  patatine nello zaino, dopo aver fatto il bagno, aver preso il sole e conquistato la pace  man mano che la spiaggia si svuotava ci siamo goduti un simpatico anche se spartano aperitivo vista mare.
      
                                                                                                                           aperitivo cala violina
                                                                                                                         Aperitivo in spiaggia
                                             
Per chi preferisce un minimo di comodità in più, o non ama rischiare di mangiare la sabbia, appena prima di arrivare alla battigia, all'ombra della macchia mediterranea, ci sono parecchi tavoli da pic nic e in estate c'è anche un camion bar. 

Come raggiungere le Cala Violina

Cala Violina si trova tra Follonica e punta Ala, lungo la Strada Provinciale n 158 delle Colacchie  si trova l'indicazione in legno che segnala il parcheggio da cui parte il sentiero. 
Il parcheggio in questione costa 10 € al giorno per automobili e motociclette e 30 € per i camper, è aperto esclusivamente di giorno ed ha una capienza massima di 150 posti. 
sentiero per cala Violina
verso cala Violina
Dal parcheggio parte il sentiero, ben segnalato, per buona parte ombreggiato con salite e discese in entrambe le direzioni, non è particolarmente sconnesso, ma son le scarpe da ginnastica risulta più agevole. Noi ci abbiamo impiegato 26 minuti sia all''andata che al ritorno, 11 aani fa ci siamo stati con due bambini piccoli (1 anno e mezzo e 5 anni) e siamo riusciti ad arrivare a destinazione anche con il passeggino.

Cala Civette

Cala Civette
Cala Civette
Cala Civette è stato un insuccesso, dopo aver letto che si contende il primato di bellezza con cla Violina, che nele sue limpide acque nuotano innumerevoli varietà marine e che è molto meno frequentata rispetto alla vicina non potevamo non tentare l'impresa. Dalle informazioni  raccolte sembrava facilmente raggiungibile, veniva indicato come punto di partenza il parcheggio del camping Punta Ala lasciata l'auto ci si doveva incamminare lungo il sentiero che costeggia il torrente Alma da attraversare  vicino alla foce, da qui una breve passeggiata sugli scogli ed ecco la destinazione. Purtroppo abbaimo riscontrato diversi problemi. 
Il parcheggio del campeggio non è stato possibile utilizzarlo, nemmeno pagando i fantomatici 10 € a persona che leggenda narra.
Il sentiero lo abbiamo trovato, non vi sono carttelli ma l'erba tagliata aiuta a capire.
L'Alma lo abbiamo costeggiato dino alla foce, essendo bello gonfio di acqua è stato difficile trovare un punto in cui attraversarlo senza mettere a bagno zaini e borse.
Il percorso sugli scogli risulta abbastanza lungo e non propriamente agevole. 
spiaggia di punta Ala
la spiaggia di punta Ala
Ci siamo arresi salutando cala Civette da lontano ed abbiamo  steso i nostri asciugamani sulla spiaggia antiustante al campeggio, decisamente bella, con fondale basso, acqua limpida e spiaggia fine. 

Come raggiungere le Cala Civette 

torrente Alma
Torrente Alma

Cala Civette la si raggiunge percorrendo la Strada Provinciale n 158 delle Colacchie, in località Pian d'Alma occorre svoltare seguendo le indicazioni per il camping Punta Ala e percorrendo la strada vicinale di Pian d'Alma fino a raggiungere il parcheggio gratuito. Da qui a piedi si prosegue fino al campeggio, vicino al ponte parte il sentiero che costeggia il torrente Alma che sarà poi da guadare, sperando che sia meno gonfio di acqua.


Per chi mi seguisse su Instagram, lascio qui il link domani_andiamo_a per gli altri altri, ho documentato l'arrivo di prelibatissimi carciofini sott'olio toscani.
L'azienda che li produce si trova proprio a Castiglione della Pescaia e li vende in un banco di frutta e verdura che si trova lungo la strada che conduce alla spiaggia Le Rocchette azienda_fico_cristina, oltre ai nostri amati carciofini hanno altri prodotti della loro azienda, passando può valere la pena fermarsi.




6 commenti:

  1. Che bella la leggenda di Cala Violina! Peccato per Cala Civette, sembra graziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dicono assomigliare alla vicina Cala violina, ma con meno avventori....a causa del guado?🤭

      Elimina
  2. Non conosco questo tratto di costa toscana e dalle immagine sembra molto bello. Dà anche l'impressione di essere un tratto anche un po' selvaggio e meno turistico, ma non so se sia così in effetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è molto selvaggio, non in corrispondenza dei principali centri abitati, ma il resto della costa soddisfa anche gli amanti della natura. Anche quando c'è molta gente si trovano angoli tranquilli, a prova di covid

      Elimina
  3. Che disavventura a Cala Civette, probabilmente è poco conosciuta come localita oppure cercano di preservare la flora e la fauna della zona

    RispondiElimina
  4. Infatti secondo me fanno bene a non renderla maggiormente accessibile, noi siam
    o arrivati dopo 2 settimane di brutto tempo e il torrente bello gonfio, magari più avanti sarà più facile guadarlo anche se non accessibile alle masse.

    RispondiElimina

GUARDA ANCHE