Roccapina, Corsica. Domani andiamo a... fare il bagno alla spiaggia del Leone

Le spiagge della Corsica sono belle, selvagge, con l'acqua trasparente, ma una di loro ha una particolarità davvero insolita: è sovrastata da un imponente leone in pietra.

il Leone di Roccapina

Costa ovest della Corsica 

Il Gruppo Vacanze Piemonte (2 famiglie che condividono le vacanze e non solo da circa 20 anni) per l'estate del 2023 ha scelto come meta la Corsica, ho dedicato a questa destinazione alcuni articoli del blog, se li vuoi leggere li  trovi tutti qui. Il soggiorno sull'isola è durato 2 settimane, la prima con campo base sulla costa est e la seconda sulla costa ovest. In entrambe le settimane abbiamo cercato di vivere la Corsica anche attraverso le sue spiagge, spostandoci ogni giorno, con un raggio di circa 1 ora di viaggio tra il campeggio e la spiaggia prescelta. 

Il Leone di Roccapina e la sua leggenda

Il leone della spiaggia di Roccapina è ritratto in ogni guida della Corsica e la cosa ci ha incuriosito parecchio, facendoci inserire questa spiaggia nella lista dei desideri. La spiaggia di Roccapina si trova a sud della costa ovest dell'isola tra Sartenè e Bonifacio. 

Cala Roccpina, Corsica 


La zona erosa dal vento e dalla salsedine presenta diverse rocce dalla forma insolita, un elefante, un rinoceronte, un falco, per scoprirli e ammirarli bisogna però decidere di percorre i sentieri escursionistici presenti sul promontorio, il leone lo si vede da lontano. 

La leggenda del Leone di Roccapina

Come ogni roccia insolita che si rispetti anche il Leone di Roccapina ha una sua leggenda, si racconta infatti che ai tempi dei saraceni questa striscia di terra fosse abitata da un uomo estremamente coraggioso soprannominato Il Leone di Roccapina. Un giorno durante una battuta di caccia l'uomo incontrò una giovane donna di cui si innamorò perdutamente. La donna però non corrispose il suo amore e gli lanciò una sorta di maledizione riconoscendo si il suo coraggio, ma sostenendi che avesse il cuore di pietra gli disse "Leone di pietra tu sarai". L'uomo invocò disperato la morte che sopraggiunta lo pietrificò con sembianze di un leone.

fare il bagno a Roccapina
acqua limpida a Roccapina
La spiaggia di Roccapina 

Questa spiaggia oltre che dalla presenza del leone è caratterizzata dalla sabbia finissima e chiara, dall'acqua turchese e dalla macchia mediterranea che arriva folta e rigogliosa fino alla sabbia. Il fondale è piano e l'acqua bassa per diversi metri la rende la cala ideale per chi ha bimbi piccoli o non ama nuotare nell'acqua troppo alta. La macchia mediterranea a ridosso della spiaggia offre riparo nei momenti caldi della giornata, noi abbiamo dovuto chiudere gli ombrelloni a causa del vento, ma per fortuna abbiamo trovato riparo all'ombra dei pini marittimi e degli arbusti. Come molte spiagge corse è selvaggia e priva di servizi, non vi sono chioschi o noleggio di ombrelloni è raggiungibile via terra, ma sono moltissime le le imbarcazioni all'ancora che approfittano della quiete della caletta per far fare il bagno ai propri ospiti. 

catamarano a Roccapina
arrivare a Roccapina via mare

Informazioni pratiche 

La spiaggia di Roccapina è completamente priva di servizi di qualsiasi genere è quindi necessario provvedere autonomamente portando con se cibo, acqua e tutto ciò che si ritiene necessario avere, ombrellone, sedie, stuoie.

arrivando a Roccapina
ripararsi dal sole nella macchia mediterranea

Come arrivare a Roccapina

Come ho detto prima la cala di Rocapina si trova tra Sartene e Bonifacio lungo la strada T40, in corrispondenza dell' Auberge i Coralli, lo si vede è in una curva con adiacente parcheggio, si trova l'imbocco della strada che conduce alla spiaggia. Si tratta di una strada sterrata, la prima parte è quella con il manto stradale peggiore, con qualche buca e avvallamento. Il tratto da percorre è lungo qualche chilometro, non è adatto ad ogni tipo di vicolo, con quelli molto bassi occorre fare attenzione, ma una volta arrivati in fondo ci sono ampi parcheggi. 

Corsica, strada per Roccapina
la strada per Roccapina

Ad un certo punto c'è una sbarra che impedisce l'accesso a mezzi alti, il consiglio è quello di proseguire il più possibile a meno che, nei periodi di forte affluenza, si percepisca che il numero di veicoli è troppo elevato per tentare la fortuna. Il parcheggio è gratuito. Lasciati i veicoli c'è un ultimo tratto, di pochi metri e pianeggiante, chiuso da una sbarra con accesso pedonale.




Commenti

Post più popolari