Le spiagge di Ischia, domani andiamo a...

cartaromana dall'alto
La spiaggia di Cartaromana ad Ischia


Il bello delle spiagge ischitane è che sono molto diverse tra loro, ci sono quelle sabbiose, quelle rocciose, quelle con l’acqua termale, quelle grandi e le piccole baie, libere o attrezzate, a noi piace cambiare lido e provare i diversi arenili. La spiaggia bella per noi, per la nostra famiglia, quella che mette tutti d'accordo insomma, è piccola, con qualche scoglio (per fare i tuffi ed esplorare caverne e insenature) senza lidi attrezzati, stiamo bene sdraiati in terra e ci portiamo volentieri l’ombrellone in spalla. Il lusso che amiamo concederci è la pausa caffè al bar quindi ci fa piacere se in spiaggia o nelle vicinanze c'è un  bar o un chioschetto. Sulla presenza di sabbia, rocce, scogli o pietre le esigenze si differenziano un po’ tra chi scava buche, chi legge, chi nuota, ma non è un criterio di scelta determinante ci si accontenta di quel che si trova. Ciò detto anche ad Ischia non ci siamo smentiti e abbiamo cercato di vedere tutte le spiagge possibili da raggiungere via terra.

 

Baia di San Montano, spiaggia termale

 

E’ tra le mie preferite, una baia sabbiosa che nonostante sia protetta da alte scogliere e abbia le sorgenti termali alle spalle  è stata la spiaggia in cui abbiamo trovato il mare più freddo. Nella baia di San Montano si trova uno dei giardini termali più famosi di Ischia “Negombo” che oltre ad avere le piscine termali ha un bel lido in riva al mare, con self service, bar e ristorante accessibili ai clienti e non solo. Lo spazio destinato a spiaggia libera è abbastanza grande, sono presenti anche i servizi igienici di libero utilizzo ed essendo circondata da rocce e vegetazione si può trovare un po' di ombra offerta da madre natura. La caratteristica che la rende particolare è la presenza di un tubo dal quale esce l'acqua termale, la temperatura è elevata, ma una volta acclimatati risulta piacevole. Si trova nella parte sinistra guardando il mare, verso le rocce ed è di libera fruizione. Lo si nota facilmente per l'assembramento di persone, sia allo sbocco dell'acqua calda che nella zona di bagnasciuga in cui si mescolano acqua di mare e acqua termale. 


l'acqua termale che sgorga dal tubo a San Montano



Come arrivare alla spiaggia di San Montano. 


La baia di San Montano è raggiungibile via terra, si trova in comune di Lacco Ameno, (coordinate) percorrendo la strada statale 270, tra Lacco Ameno e Forio si trova un bivio con le indicazioni per la baia e per i giardini Negombo, seguendo le indicazioni non si può sbagliare, la strada finisce alle spalle della baia. Una volta arrivati ci sono 2 possibilità di parcheggio, quello pubblico o quello del Negombo, entrambe a pagamento e sono sia  auto che per moto e motorini. Da qui occorre proseguire a piedi per un breve tratto. 


Spiaggia della Chiaia e arenile di San Francesco


tramonto  a Forio
Il tramonto dalla spiaggia di Citara

La spiaggia della Chiaia  è la spiaggia di Forio, sabbiosa, comoda da raggiungere, alle spalle c'è il centro di Forio, risulta quindi molto comoda ai servizi. Noi ci siamo stati per qualche ora il giorno in cui siamo sbarcati sull'isola, poi essendo molto frequentata e trovandoci in periodo Covid abbiamo preferito evitarla. 

Abbiamo però apprezzato molto l'arenile San Francesco, verso Lacco Ameno. La spiaggia libera in questo tratto è di dimensioni ridotte, ma molto carina per la presenza di insenature e rocce che le conferiscono un sapore di segretezza, se si riesce ad arrivare presto c'è un insenatura protetta dalle rocce in cui stare isolati da tutti, diversamente c'è il tratto dall'aspetto tradizionale. Entrambe le spiagge sono sabbiose con acqua bassa e la possibilità di noleggiare ombrellone e lettino. 


mare mosso a Forio
Arenile S. Francesco



Come arrivare a Chiaia e San Francesco 


Arrivare a Chiaia (coordinate) è semplice basta seguire le indicazioni per il porto di Forio, rispetto al centro del paese si trova in direzione Lacco Ameno. Lungo la strada ci sono stalli di parcheggio a pagamento e nelle vicinanze sono presenti anche parecchie attività commerciali, macellaio, pescivendolo, edicola. 

San Francesco (coordinate) invece è un po' più ardua da raggiungere, soprattutto con un auto di grandi dimensioni, ma tranquilli ci passano anche i pulmini degli hotel. Percorrendo la strada statale 270 in corrispondenza del cartello che segnala l'ingresso in comune di  Forio si svolta seguendo le indicazioni per il Santuario di San Francesco da Paola e per i giardini La Mortella, successivamente occorre svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per la spiaggia. Una volta arrivati al mare sulla destra c'è un grande parcheggio, a pagamento, coperto e con accesso diretto sia al bagno marino che alla spiaggia libera. 


La Spiaggia di Citara 


La spiaggia di Citara è una delle baie più ampie e apprezzate dell'isola, per la sua posizione è adatta a chi ama trattenersi fino a tardi quando i raggi del sole sono più bassi e dolci. L'arenile è in sabbia e nell'acqua, non molto a largo, affiorano grandi pietre che rendono il bagno una vera avventura. I bagni marini della spiaggia sono vitali e animati, l'aperitivo della domenica sera ai bagni Teresa pare essere un evento molto apprezzato. Anche su questo tratto di litorale si affaccia un giardino termale, forse il più famoso, i giardini Poseidon

La baia è sabbiosa, il mare limpido e c'è la possibilità di scegliere tra spiaggia libera, molto ampia o il lido attrezzato, è comoda da raggiungere dal momento che si trova a livello strada. 


citara  per stare in spiaggia fino al tramonto
Citara


Come arrivare a Citara


La spiaggia di Citara (coordinate) è in comune di Forio, la si può raggiungere percorrendo la strada statale 270 seguendo le indicazioni per i giardini Poseidon, che si vedono di più delle indicazioni per la spiaggia, il bivio si trova in località Capizzo. Per chi proviene dal centro di Forio è possibile arrivare percorrendo la litoranea Via Mazzella. Anche in questo caso è possibile parcheggiare negli spazzi pubblici, o nei parcheggi privati disponibili, la spesa da considerare per un automobile varia tra 5 e 7 € al giorno, 3 o 5 € per moto e motorini e questo vale più o meno per tutti i parcheggi. 


La baia di Sorgeto 


La baia di Sorgeto è la spiaggia con le vasche termali in mare, di libero accesso e gratuite. Per raggiungerla si deve scendere una scalinata di 250 scalini, diciamo che risalire è la parte più impegnativa, per questo molti la raggiungono in barca. Una volta arrivati troverete grandi pietre e niente sabbia, uno stabilimento balneare, che quando ci siamo stati noi era chiuso e le magnifiche vasche in pietra con acqua calda, alcune sono impraticabili tanto è elevata la temperatura. Fra tutte le spiagge provate è la più scomoda sotto tutti i punti di vista, ma è anche una di quelle che mi è piaciuta di più. Superata la difficoltà di ingresso in acqua si nuota circondati dagli abitanti del mare e le vasche  termali sono una bella esperienza da provare. Le vasche che si trovano ai piedi della scalinata sono raggiungibili anche camminando sugli scogli, occorre però un po' di attenzione tra pietre taglienti e altre scivolose. Se si va a Sorgeto sono assolutamente da prendere, maschere, scarpe da scogli e magari un cuscino per sdraiarsi sulle pietre. 

le terme per tutti a Sorgento
la baia di Sorgeto


Come raggiungere la baia di Sorgeto. 


Per raggiungere la baia di Sorgeto (coordinate ) comodamente la barca è il modo migliore. In auto percorrendo la strada statale 270 in località Panza ci sono due bivi in cui svoltare per raggiungere la baia, il primo prevede la svolta in via Cavaliere Leonardo Impagliazzo il secondo è quello in cui è indicato il bordo di Sant'Angelo, seguendo le indicazioni per il borgo si deve svoltare in via Parroco Leonardo d'Abundo. Le due vie si incontrano proprio sopra alla baia, in corrispondenza dell'accesso al resort Punta Chiarito che oltre alla struttura alberghiera offre lo spazio per parcheggiare (a pagamento) e la possibilità di gustare un pasto con prodotti locali. Il panorama e l'ambiente valgono il prezzo del parcheggio, il coniglio e le mozzarelle sono ottimi. 


Spiaggia dei Maronti 


La spiaggia dei Maronti è forse la più famosa di Ischia, 3 km di litorale circondati da pendii che in alcuni tratti sono a picco sul mare, percorrendo il tratto di strada che scende da Barano si gode di una vista spettacolare. La parte verso Sant'Angelo è poi caratterizzata  dalla presenza delle cosiddette "fumarole" ovvero energia termica che emette vapore sulla terra ferma e bolle nell'acqua. Già al tempo dei romani questa caratteristica veniva utilizzata a scopo curativo. Alle spalle della spiaggia dei Maronti è presente l'unico camping dell'isola. Anche qui è possibile scegliere tra i lidi attrezzati e la ampia spiaggia libera. 

arrivando ai Maronti
La spiaggia dei Maronti


Come arrivare alla spiaggia dei Maronti 


Il comune in cui si trova la spiaggia dei Maronti è Barano (coordinate), per raggiungerla in auto si devono seguire le indicazioni per frazione Testaccio dal quale si scenderà percorrendo la Strada Provinciale dei Maronti gustandosi il panorama. Lungo la discesa sono presenti parcheggi a pagamento e una volta arrivati al mare si trovano parcheggi custoditi. Arrivando da Sant'Angelo si può optare per il taxi boat che dal porto del borgo conducono all'arenile. 


Le spiagge con vista castello Aragonese 


Il castello Aragonese, che si trova in comune di Ischia fa da sfondo a due spiagge molto diverse tra loro, Cartaromana e la spiaggia dei pescatori. 

Cartaromana è una piccola baia raggiungibile esclusivamente e a piedi o via mare, una piccola lingua di sabbia incastonata tra alte scogliere per buona parte occupata da uno stabilimento balneare la parte libera è di ridotte dimensioni, noi non ci siamo lasciati scoraggiare abbiamo superato le rocce e ci siamo guadagnati uno spazio tutto nostro ai piedi del ristorante. Ha una vista molto appagante sul lato sud del castello e in lontananza l'isola di Capri oltre ad un fondale apprezzato da subacquei, anche in questo tratto di mare sono presenti fumarole subacquee. La sua esposizione al sole è però limitata, verso le 16 è in ombra, una spiaggia per mattinieri.


la baia di Cartaromana, Ischia
L'arenile di Cartaromana


La spiaggia dei Pescatori si trova invece nel cuore di Ischia, è sabbiosa, con fondale basso e acqua tendenzialmente calda. Anche da qui il panorama è di tutto rispetto e può risultare molto comoda se si vuole visitare il castello o fare quattro passi in centro. Quando ci siamo stati noi abbiamo notato la presenza di molti abitanti dell'isola, forse dato dalla comodità di essere nel centro abitato.


Il castello Aragonese dalla spaiggia
La spiaggia dei Pescatori


 

Come arrivare a Cartaromana e alla spiaggia dei pescatori 


Per arrivare a Cartaromana  (coordinate) ci si deve recare in località San Michele ad Ischia e proseguire verso il cimitero, posto ideale anche per parcheggiare l'auto, noi essendo in un periodo non particolarmente affollato abbiamo trovato un parcheggio poco più avanti, ma la strada non ha sbocco è bene saperlo prima di avventurarsi. La strada diventa il sentiero da seguire che termina con 100 scalini. l'alternativa è arrivare dal mare.  

La spiaggia dei Pescatori  o Miramare Castello (coordiante) hanno accesso da via Pontano ad Ischia lungo la stessa via sono presenti parcheggi contrassegnati dalle linee blu o spazi privati con parcheggi a pagamento. Da qui partono anche i taxi boat che conducono a Cartaromana e allo scoglio di sant'Anna. 



tremonto a casamicciola
lido a Casamicciola Terme


Queste sono tutte le spiagge che abbiamo provato, non sono tutte quelle presenti sull'isola, ci sono quelle raggiungibili esclusivamente via mare, i lidi a ridosso dei vari centri abitati e quelli legati a strutture ricettive. Tutte queste spiagge ci sono piaciute molto, stupidamente non ci siamo informati sui costi di lettini e ombrellone, solitamente una o due giornate le trascorriamo in un lido attrezzato, ma durante questa vacanza non ne abbiamo sentito il bisogno. 

Altra cosa importante Ischia è servita da linee autobus che raggiungono le principali spiagge lascio qui sotto il link in cui trovare orari e percorsi. linee e orari bus






 

Commenti